header pagine

Galleria Piatti

  • Carpaccio Stagionato
    Carpaccio Stagionato
  • Affettato in salsa verde
    Affettato in salsa verde
  • Filetto Veg
    Filetto Veg
  • Lasagne con Ragù Veg
    Lasagne con Ragù Veg
  • Linguine di Lupino
    Linguine di Lupino
  • Pizzaiola Veg
    Pizzaiola Veg
  • Crocchette/Salamini
    Crocchette/Salamini
  • Spezzatino Veg
    Spezzatino Veg
  • Pasta al Ragù Veg
    Pasta al Ragù Veg

Una Vita in salute

Salute... un cambiamento di stile
 
Molti studi scientifici fatti negli ultimi cinquant’anni indicano i vantaggi per la salute di un’equilibrata dieta vegetariana.
 
Non tutte le relazioni tra il cibo e la salute sono completamente chiare ma è emersa l’evidenza che i vegetariani godono di un minore rischio per molte gravi malattie, in primo luogo, senza dubbio, le malattie cardiovascolari.
 
Ma anche molti tumori, l’osteoporosi, il diabete mellitus, l’obesità e l’Alzheimer hanno chiaramente un’insorgenza minore in chi evita i prodotti animali.
 
Inoltre una ben equilibrata dieta vegetariana promuove una maggiore longevità ed è adeguata a tutte le fasi della vita, dalla gravidanza alla vecchiaia.
 
In particolare il ridotto rischio per malattie cardiovascolari è legato principalmente a un’inferiore quantità di colesterolo prodotto e ingerito dai vegetariani, a un migliore rapporto tra colesterolo buono (HDL) e cattivo (LDL) e a una maggiore assunzione di antiossidanti che sembrano capaci di ridurre la formazione di placche e quindi l’aterosclerosi.
 
Uno studio del 1998, fatto negli Stati Uniti su pazienti con aterosclerosi coronarica avanzata ha visto ridurre le occlusioni delle arterie in modo significativo applicando un protocollo basato su un diverso stile di vita che includeva moderato movimento, esercizi di rilassamento, cessazione del fumo e un’alimentazione vegetariana con percentuale di grassi inferiori al 10%.
 
E’ da notare che una riduzione delle occlusioni arteriose, cioè un’inversione di tendenza in questa malattia, era considerata impossibile fino a poco tempo fa e oggi si tratta di utilizzare un’aggressiva terapia farmacologica.
 
Ma se la dieta vegetariana è di per sé una protezione, in particolari condizioni non basta: bisogna applicare alcuni accorgimenti e, in generale, una dieta ottimale richiede alcune conoscenze, semplici da applicare e senza costi aggiuntivi.
 
Gli stessi accorgimenti che aiutano chi ha un’ipercolesterolemia aiutano a prevenire tutte le altre malattie, incluso l’obesità e chi è in sovrappeso, e questo rende le cose ancora più semplici.
 

 

 
 
Si tratta di utilizzare cibi ricchi di nutrienti e fibra in relazione al loro contenuto di calorie evitando l’opposto, cioè consumare cibi poveri di nutrienti ma ricchi di calorie come generalmente sono i prodotti industriali (biscotti, merendine, fast food, bibite, e spesso anche la cucina tradizionale).
 
E’ importante equilibrare gli alimenti e cucinarli in modo da non perdere il piacere del palato: è evidente che solo se quello che mangiamo ci soddisfa anche dal punto di vista del gusto lo accettiamo e diventa stabilmente parte della nostra vita.
 
E’ un’affermazione verosimile dire che se la popolazione occidentale si nutrisse in questo modo ci sarebbe una riduzione delle malattie più gravi del 50%.

Può sembrare complesso adeguarsi ad una dieta del genere ma nei fatti se s’impara a cucinare nel modo corretto diventa non solo facile ma anche divertente, creativo e il gusto non è per nulla penalizzato.
 
Al contrario. Si scoprono sapori molto più vari, esaltati da una giusta cottura, dall’uso delle spezie e da un palato vivificato. Ottenere un sapore intenso attraverso il fritto, il burro, il sale, l’aggiunta di uova e formaggi, abbondante zucchero nei dolci, non solo non è salutare ma appiattisce i sapori a una varietà minima.
 
La dieta attuale degli occidentali è per vari motivi squilibrata, lo si sente dire in ogni modo, tanto che ormai è quasi un coro.
 
C’è sicuramente un aspetto psicologico che ci lega a questo tipo di alimentazione: è quello che mangiano i nostri amici e familiari, è quello che ci piace, c’è un senso d’identità nel cibo, di soddisfazione e scarico delle tensioni.
 
Anche per questo motivo un cambiamento alimentare è da vedere come un cambiamento di stile di vita e coinvolge ben più che il solo palato.
 
Se si approfondisce la questione, si vede che cambiare stile di vita richiede di trovare il benessere e la soddisfazione attraverso uno spettro di azioni molto più ampio di quello che utilizziamo e un’osservazione più profonda delle cose.

Prodotti in primo piano



Informazioni e Contatti

Home
Mopur Vegetalfood Srl
Via Torino, 12
35035 Mestrino (PD)
Phone
 +39 (0)49 900 0907
FAX
+39 (0)49 900 8457
Email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Facebook Twitter Linked GPlus

Questo sito usa i cookies per migliorare la navigazione e il ritorno sul sito.
Continuando la navigazione accetti tale utilizzo. Per saperne di più clicca sul pulsantino o chiudi il banner.