header pagine

Ambiente e sostenibilità

Ambiente: il rispetto comincia fissando i parametri della sostenibilità
 
Non è facile parlare di sostenibilità in un mondo permeato dalla globalizzazione. Per farlo occorre abbandonare le posizioni rigide e provare ad utilizzare una dose di buon senso, rifiutando un’opposizione rigida ma provando a mediare e stabilire dei confini ragionevoli.

Produrre del cibo comporta mezzi, metodologie e costi che molto spesso non possono essere replicati sul territorio con troppa frequenza. Questo significa che per alcune produzioni non è economicamente conveniente né sostenibile in termini ambientali replicare strutture di produzione per localizzare la distribuzione.

Per alcune produzioni, come quelle agricole per esempio, il concetto di filiera corta è sostenibile (sia perdonato l’utilizzo del concetto anche con questa accezione) in quanto è possibile, nei limiti imposti dalla geografia, coltivare e distribuire a km. zero.. o quasi.
 
Per altre cose invece, non è possibile. E’ possibile che l’imprenditore attui tutto quello che può fare per ridurre l’impatto ambientale, far crescere la propria azienda migliorando continuamente gli standard produttivi.

 

 
 
Ma è impensabile che delocalizzi e replichi la produzione per avvicinarsi al km zero.
 
Per cui il problema va visto sotto un aspetto diverso, cioè nella valutazione delle intenzioni. Il percorso produttivo diventa così un cammino, una progressione che rinnova gli standard affinandoli costantemente, in relazione alle possibilità offerte proprio dalla tecnologia sostenibile.

Ma anche gli apparati politici dovrebbero camminare insieme all’impresa. Facilitare e valorizzare le imprese che utilizzano sistemi di approvvigionamento energetico rinnovabile e qui sappiamo che l’attuale sistema è molto penalizzante.
 
La certificazione biologica è già un buon modo di avvicinarsi alla sostenibilità. Ma una buona parte devono farlo le istituzioni politiche proteggendo e incoraggiando i sistemi economici che si dotano di percorsi sostenibili.
 
Questo si fa con il buonsenso, la lungimiranza e scelte di campo che diventano sempre più irrinunciabili.

Questo sito usa i cookies per migliorare la navigazione e il ritorno sul sito.
Continuando la navigazione accetti tale utilizzo. Per saperne di più clicca sul pulsantino o chiudi il banner.